Caro signor Tonino, 

volevamo ringraziarla per la sua testimonianza riguardo a ciò che è accaduto a lei e a molte altre persone in quel duro periodo di sofferenze e atrocità.

 

Sa, noi giovani d’oggi vediamo la guerra continuamente, nei film, nei videogiochi, nei video… Siamo talmente abituati che, anche quando la leggiamo sui libri di storia, non ci sembra reale. Ma sentirla raccontare da qualcuno che ha vissuto quei tremendi momenti è stato davvero toccante e ci ha aiutato a riflettere.

Ci dispiace tanto per quello che le è accaduto quando era più giovane. A parer nostro la sofferenza che lei ha dovuto subire è stata veramente terribile e a noi spezza il cuore sapere che milioni di persone innocenti come lei sono state internate nei campi di concentramento, maltrattate e condannate alla morte. 

La riteniamo un esempio di vita, un eroe che ha resistito agli eccidi dei nazisti e questo per noi deve essere un insegnamento affinché tutte le violenze sui popoli siano per sempre sconfitte.

Ammiriamo molto il coraggio e la forza che ha avuto e faremo di tutto per portare avanti il ricordo e la memoria di quello che è successo. Ringraziamo il destino per aver risparmiato la sua vita, perché se non ci fossero più persone come lei, noi ragazzi rimarremmo inconsapevoli del passato.  

Sappiamo che il 5 febbraio ha compiuto gli anni. Sperando che le faccia piacere ricevere la nostra lettera, ne approfittiamo per farle i migliori auguri.

La ringraziamo infinitamente anche a nome dei nostri insegnanti, con l’auspicio che l’anno prossimo possiamo incontrarci di persona accogliendola nella nostra scuola.

Gli alunni della Scuola Media di Poggio Renatico